Scopa elettrica Hoover H-FREE 500: la recensione

News
14/01/2020 Maria Antonia Frassetti 1163

Potente, compatta e connessa via app: questi sono solo alcuni dei punti di forza della nuova scopa elettrica senza fili Hoover H-FREE 500. Scopri tutti i dettagli in questo test.

Passare l’aspirapolvere può essere un’attività faticosa e stressante, soprattutto se non lo si fa con lo strumento giusto. Una soluzione molto utile e valida arriva da Hoover che ha da poco lanciato sul mercato la nuova scopa elettrica H-FREE 500. Ho potuto provarla nelle ultime settimane e confesso che è stato amore a prima vista. Sì, perché si è rivelata un dispositivo multifunzione, estremamente versatile e maneggevole (oltre che potente), in grado di soddisfare pienamente le mie esigenze quanto a pulizie domestiche. Se sei curioso di scoprire perché, leggi fino alla fine questa recensione e guarda il video del mio test. 
 

Scopa elettrica Hoover H-FREE 500: caratteristiche tecniche

Iniziamo come di consueto con una veloce carrellata della scheda tecnica. H-FREE 500 è una scopa elettrica senza fili e senza sacco dotata di connettività Wi-Fi e di una forte potenza di aspirazione grazie alla tecnologia ciclonica incorporata. Con una batteria rimovibile al litio da 22 V, raggiunge un’autonomia di 40 minuti e impiega circa 6 ore per ricaricarsi completamente. Viene fornita insieme ad un set particolarmente ricco di accessori: un rullo Deep Care per aspirare parquet e superfici delicate, un rullo Intense Floor per tappeti e pavimenti duri, un accessorio per raccogliere i peli degli animali domestici, una spazzola per gli imbottiti (divani e cuscini), una spazzola delicata specifica per le mensole e i mobili, una bocchetta per le fessure e, infine, un tubo per raggiungere i punti più alti e distanti.

Scopri tutte le scope elettriche Hoover 

Hoover scopa elettrica H-FREE 500: cosa puoi fare

Questa scopa elettrica Hoover senza fili è davvero uno strumento di aspirazione tuttofare. Grazie al kit di accessori in dotazione, puoi aspirare qualsiasi tipo di superficie e ogni ambiente della casa: dall’ingresso al soggiorno, dalla cucina alla camera da letto e al bagno. Ma non finisce qui: H-FREE 500 è indicata anche per pulire alcune parti dell’automobile, in particolar modo i sedili e i tappetini. Insomma, si tratta di una soluzione versatile sfruttabile a 360 gradi. La flessibilità di questa scopa è data anche dai diversi livelli di potenza che possono essere impostati direttamente dall’impugnatura, in funzione delle diverse esigenze di aspirazione, come la modalità Standard, Silent e Turbo.

Durante il mio test ho messo alla prova H-FREE 500 su diverse tipologie di superfici: pavimento in ceramica, parquet, tappeti, mobili in legno, tende e imbottiti. Quanto a potenza di aspirazione non ho riscontrato nessuna differenza rispetto ad un’aspirapolvere con filo tradizionale. Polvere, capelli, piccoli detriti: la scopa riesce a raccogliere alla perfezione qualsiasi tipo di sporco secco senza problemi e senza danneggiare le zone aspirate. Durante l’utilizzo ho poi trovato particolarmente utile la presenza di luci LED frontali sulla spazzola principale, che permettono di illuminare i punti oscuri, ad esempio sotto al letto o dietro ai mobili, così da avere sempre piena visibilità di quello che si sta facendo. 

Nuova scopa elettrica Hoover senza sacco: massimo comfort

H-FREE 500 è stata concepita per facilitare e alleggerire le incombenze domestiche. Partiamo dal peso: appena 1,5 Kg. Questo significa che si maneggia con grande facilità (si usa comodamente con una mano sola), riuscendo a raggiungere anche i punti più nascosti e difficili.  Anche le dimensioni sono sorprendenti (e si intuiscono già dalla confezione all’interno della quale viene venduta): pensa che una volta richiusa è alta soltanto 69 cm. Il vantaggio è evidente quando si deve riporre la scopa dopo il suo utilizzo. Per chi, come me, ha una casa piuttosto piccola ed è alla costante ricerca di stratagemmi per ottimizzare gli spazi, H-FREE 500 può davvero fare la differenza: infatti, si parcheggia anche negli angoli più ristretti, addirittura dietro ad una porta o all’anta di un mobile. Essendo poi autoportante, non necessita di un supporto ad hoc (che occuperebbe ulteriore spazio), ma resta “in piedi” in modo del tutto autonomo.

Comfort vuol dire anche facilità di utilizzo e di manutenzione. La nuova scopa ricaricabile Hoover è molto semplice e intuitiva. Grazie ai comandi e alle luci LED di diverso colore presenti sull’impugnatura, hai tutto comodamente sott’occhio: puoi modificare le impostazioni di aspirazione semplicemente con un dito e tenere monitorato lo stato dell’elettrodomestico, come il livello della batteria. Che dire delle operazioni di manutenzione? Anche queste sono agevoli e veloci: bastano pochi semplici movimenti per svuotare il contenitore raccogli-polvere, staccare i componenti del gruppo ciclonico (tra cui il filtro) e delle spazzole e lavare poi tutto sotto l’acqua corrente (non serve altro!).

H-FREE 500: con l’app Wizard la nuova aspirapolvere Hoover senza filo è smart

Dotata di connettività Wi-Fi, la nuova H-FREE 500 può essere associata alla rete domestica e gestita da smartphone attraverso l’applicazione dedicata Hoover Wizard. Da qui si possono fare moltissime cose. Innanzitutto, controllare lo stato dell’elettrodomestico: autonomia della batteria, tempi e modalità di utilizzo, superficie aspirata (calcolata in m2) e quantità di calorie bruciate (sì, perché passare l’aspirapolvere è un esercizio fisico a tutti gli effetti). Una seconda area fornisce una serie di informazioni utili sulla manutenzione dell’apparecchio: ad esempio, dice se è necessario svuotare il contenitore o pulire il filtro (e come farlo). Infine, è presente una sezione “Supporto” che contiene una guida per la manutenzione, diversi consigli su come e quando utilizzare gli accessori e un link diretto al sito Hoover per l’acquisto dei pezzi di ricambio. 

Scopa elettrica Hoover H-FREE 500: giudizio finale 

La nuova scopa elettrica firmata Hoover mi ha piacevolmente sorpresa: a mio avviso è il giusto compromesso tra prestazioni e praticità sia per quanto riguarda il comfort sia per la semplicità d’uso e di gestione. Con i suoi 40 minuti di autonomia, la consiglio a chi ha un appartamento di circa 60 m2 (come nel mio caso), in quanto si riesce a ricoprire l’intera superficie con un solo ciclo di ricarica e non bisogna aspettare 6 ore per riprendere l’attività. Per quella che è la mia esperienza personale, l’unico punto debole riguarda l’app Hoover Wizard. Al di là di alcune funzioni effettivamente utili (come i consigli sugli accessori e sulla manutenzione dell’elettrodomestico) ho riscontrato dei ritardi di aggiornamento delle statistiche relative all’utilizzo. A parte questo dettaglio, la mia valutazione di H-FREE 500 è sicuramente positiva: si è dimostrata a pieni titoli una scopa multifunzione dalle ottime performance così come dalla grande autonomia e manovrabilità