Lavastoviglie Electrolux con tecnologia AirDry QuickSelect: la recensione

News
01/10/2019 Maria Antonia Frassetti 1142

È possibile lavare le stoviglie in modo semplice e intuitivo con risultati impeccabili? La risposta è sì. Ho messo alla prova la lavastoviglie ad incasso Electrolux Serie 800. Ecco com'è andata.

Electrolux, nata in Svezia nel 1919, compie 100 anni e, per festeggiare questo storico traguardo, rinnova la sua gamma di elettrodomestici per semplificare ancora di più ogni aspetto della vita quotidiana dei consumatori e facilitare le faccende domestiche con elettrodomestici innovativi. In particolare, per quanto riguarda il mondo delle lavastoviglie, l’azienda svedese punta tutto su un nuovo modo di gestione e controllo dell’elettrodomestico, introducendo un’interfaccia rinnovata che si basa su un sistema di comandi touch a scorrimento. A questa novità si aggiungono altre funzionalità molto utili e interessanti, come l’esclusivo sistema di carico del cestello e il meccanismo di asciugatura. Siamo andati direttamente nello showroom di Electrolux per scoprire dal vivo tutte queste tecnologie e abbiamo messo alla prova la lavastoviglie Serie 800 con tecnologia QuickSelect e AirDry (EEC67300L). Guarda il video e leggi le prossime righe per conoscere i dettagli.

Scopri subito la lavastoviglie ad incasso Electrolux con QuickSelect

Lavastoviglie Electrolux EEC67300L – Scheda tecnica

Si tratta di un modello integrato a scomparsa totale da 60 cm che può contenere fino a 13 coperti. Integra un motore inverter (più silenzioso e efficiente di un motore tradizionale) e si posiziona in classe energetica A+++. È possibile scegliere tra 5 diversi tempi di lavaggio (tra cui il programma rapido Quick che impiega appena 30 minuti) e 3 opzioni aggiuntive (Extra Hygiene, GlassCare e XtraPower). Oltre alle tecnologie QuickSelect e AirDry, di cui ti parlerò più avanti, è particolarmente interessante la funzione Beam on Floor: al posto dell’avviso acustico, la fine del programma può essere segnalata da un indicatore luminoso a due colori proiettato direttamente sul pavimento. 

Passiamo alla vasca interna, di dimensioni XXL e in acciaio inox. Troviamo due cestelli regolabili e con settori reclinabili per facilitare la disposizione delle stoviglie. Inoltre, è presente un vassoio portaposate superiore removibile e supporti SoftGrip per tenere i bicchieri al sicuro durante il lavaggio. Un’altra caratteristica degna di nota è la tecnologia ComfortLift: il cesto inferiore è dotato di un sistema esclusivo di sollevamento per portarlo facilmente all’altezza di carico. Infine, il mulinello satellitare a doppia rotazione permette di lavare alla perfezione anche le stoviglie più grandi e lontane dal getto d’acqua centrale.  

Electrolux QuickSelect, un nuovo modo di concepire la lavastoviglie

La nuova interfaccia sviluppata da Electrolux è intuitiva e facilissima da utilizzare. Si basa su un cruscotto a comandi touch: basta scorrere il dito, scegliere la durata del ciclo di lavaggio con un semplice tocco ed è poi la macchina a fare tutto il resto. Molto utile è anche l’econometro, un display che indica l’efficienza energetica per ogni tempo selezionato attraverso la visualizzazione di barre verdi: più sono numerose, più il programma consuma energia. 

Ai tempi di lavaggio è possibile aggiungere e combinare tre opzioni, in base alle esigenze specifiche che si possono avere. Extra Hygiene serve a igienizzare il carico, GlassCare a trattare le stoviglie in vetro che hanno bisogno di particolare cura, mentre XtraPower è un programma intensivo quando si ha bisogno di una forza pulente maggiore. Per finire, troviamo AutoSense: si tratta di un programma intelligente che, grazie alla presenza di appositi sensori, imposta in automatico la durata, la temperatura e la quantità di acqua necessaria in base al carico inserito.

AirDry: l’asciugatura all’aria aperta

Quando si parla di lavastoviglie, non bisogna dimenticare la fase finale di asciugatura. Electrolux ha introdotto un nuovo sistema che sfrutta una risorsa naturale anziché meccanica. Il funzionamento è molto semplice quanto efficace: terminato il programma di lavaggio, la porta dell’elettrodomestico si apre in automatico di 10 cm. Questa manovra permette all’aria esterna di entrare e di completare l’asciugatura dei nostri piatti e bicchieri. Il vantaggio è duplice: si ottengono risultati migliori (le stoviglie asciugano meglio) e si risparmia sui consumi energetici.
 

Lavastoviglie Electrolux con tecnologia AirDry QuickSelect – Giudizio finale

Alla fine del test la valutazione complessiva non può che essere positiva. Con questa lavastoviglie, Electrolux offre una soluzione tecnologica e flessibile, in grado di adattarsi con versatilità alle esigenze di tutti. L’innovazione però va di pari passo con la praticità e la facilità di utilizzo, in particolar modo grazie al pannello QuickSelect e al sistema ComfortLift. Da apprezzare, anche, l’attenzione per il risparmio energetico. Soluzioni come il programma AutoSense, il sistema di asciugatura AirDry e l’econometro (senza dimenticare la possibilità di allacciamento all’acqua calda) contribuiscono ad ottimizzare l’uso delle risorse e a evitare gli sprechi di energia.