I 5 migliori frullatori

Guida all'acquisto
15/01/2019 Maria Antonia Frassetti 149

Il frullatore è un elettrodomestico indispensabile in cucina, non solo per frullare. Scopri come scegliere il modello giusto per le tue esigenze e quali sono i migliori frullatori sul mercato.

È il nostro più grande alleato in cucina, uno strumento fondamentale per la preparazione di tante ricette quotidiane: il frullatore. Nonostante il nome, questo piccolo quanto prezioso elettrodomestico non serve soltanto a frullare. Ormai sono sempre di più le funzioni disponibili (spesso sconosciute): a seconda degli accessori di cui è dotato, possiamo tritare, macinare, preparare omogeneizzati e, con i frullatori professionali, addirittura impastare e scaldare gli alimenti. Insomma, questo apparecchio è diventato un vero e proprio accessorio tuttofare, in grado di trattare un’ampia varietà di sostanze. Naturalmente tutto dipende dalle tue esigenze in cucina. Prima di proporti la mia selezione dei 5 migliori frullatori in commercio, vediamo quali sono i criteri da prendere in considerazione al momento dell’acquisto.
 

Come scegliere il miglior frullatore

Che si tratti di un frullatore a immersione (meglio noto come minipimer) o da tavolo (chiamato anche frullatore blender), non fa alcuna differenza. Ci sono degli elementi da valutare attentamente, a prescindere dalla tipologia del prodotto, per individuare il frullatore più indicato alle tue necessità. Partiamo dal motore e dalla potenza della macchina. Quest’ultima può variare anche molto a seconda dei modelli, indicativamente dai 170 W ai 2000 W. Più potenza vuol dire migliori prestazioni: lame più veloci e possibilità di frullare alimenti duri. Ma i Watt non sono tutto: bisogna considerare anche il tipo di motore, CC o AC. Il primo è a corrente continua: si trova nei frullatori entry level ed è consigliato per un uso poco intensivo. Il motore AC (a corrente alternata), invece, è più prestante e caratterizza i dispositivi di fascia superiore.

Un’altra importante caratteristica riguarda le lame. Quanto più queste sono numerose, lunghe e differenziate tra loro (ad esempio lisce, seghettate e con diverse inclinazioni) tanto più sono rapide ed efficaci. Infine, non dimenticarti della qualità dei materiali (plastica, vetro, acciaio inox) e della capienza della caraffa. Per esempio, se cerchi un frullatore per smoothie da preparare solo per te, ti consiglio un apparecchio la cui capacità non supera il litro. 
 

I 5 migliori frullatori


Philips Avance Collection Innergizer HR3865 – Il migliore frullatore professionale
Tra i frullatori Philips, Innergizer HR3865 offre prestazioni di altissimo livello: potenza pari a 2000 W e velocità delle lame di 45.000 giri al minuto. Inoltre, grazie all’esclusiva tecnologia ProBlend Extreme, l’apparecchio è in grado di rilasciare il 97% delle sostanze nutritive di frutta e verdura. A questo si aggiunge la possibilità di usufruire di 40 ricette di frullati selezionate da un nutrizionista. Insomma, un vero alleato della tua salute. Il vaso di questo frullatore potente è in tritan e può contenere fino a 2 litri di alimenti. Per il massimo della praticità, è presente un display digitale ed è lavabile facilmente in lavastoviglie (ad esclusione dell’unità principale).

Bosch SilentMixx – Il frullatore silenzioso
Se non sopporti il rumore tanto fastidioso dei frullatori in funzione, ecco la soluzione che fa per te. SilentMixx si contraddistingue per l’estrema silenziosità grazie all’avanzato sistema Noise Reduction. Oltre ad essere un frullatore per smoothies, questo elettrodomestico è anche un frullatore tritaghiaccio e tritaverdure. Basta premere un pulsante per selezionare in un attimo una delle tre funzioni disponibili. Integra un motore da 800 W, di una lama in acciaio Easy KlickKnife (facile da staccare e pulire) e di un bicchiere in vetro ThermoSafe per trattare sia sostanze fredde che calde (come le zuppe).

IMETEC Dolcevita BL3 300 – Il più compatto 
Se in cucina hai poco spazio libero, ti consiglio questo frullatore piccolo e ultracompatto che puoi facilmente collocare ovunque. Con una capienza da 0,7 litri e una potenza da 200 Watt, Dolcevita BL3 300 è tra i frullatori per frutta e verdura perfetti per la preparazione di piccole quantità di alimenti. Si tratta di un apparecchio essenziale, ma allo stesso tempo funzionale ed efficiente: è dotato di un bicchiere in plastica, un tappo dosatore, una lama in acciaio inox e di accessori lavabili in lavastoviglie. Da evidenziare anche il prezzo, decisamente contenuto e alla portata di tutti.

Ariete Vintage Verde - Il frullatore economico
Ecco un altro frullatore per frutta dal costo molto abbordabile. Oltre al prezzo, l’altro grande plus è il design: dallo stile retrò, questo elettrodomestico si trasforma in un oggetto d’arredo vintage per abbellire la tua cucina senza spendere una fortuna. Offre 500 W di potenza e una tazza capiente da 1,5 litri che può essere capovolta sul corpo centrale della macchina per ottimizzare l’ingombro e facilitare il posizionamento negli spazi più stretti. Ultima caratteristica degna di nota: la presenza di ben 6 lame in acciaio inossidabile per tritare il ghiaccio e realizzare gustosi cocktail freddi.

Sports Blender Electrolux ESB2630 – Il migliore per gli sportivi 
Perfetto per gli appassionati di sport e fitness, questo apparecchio da 300 Watt chiude la lista dei 5 migliori frullatori. Al posto del classico recipiente in vetro o plastica, hai a disposizione 2 borracce da 600 ml dotate di coperchio che, una volta preparato il tuo frullato, puoi staccare e portare direttamente con te durante gli allenamenti. Essendo poi realizzati in plastica Tritan al 100% BPA-free, questi contenitori non assorbono né odori né sapori. Inoltre, sono particolarmente resistenti a eventuali cadute e urti. Facile da usare e sicuro, il frullatore Sports Blender si pulisce velocemente grazie al gruppo lame rimovibile e alla possibilità di lavare gli accessori in lavastoviglie.