Il deumidificatore, come funziona e a cosa serve

Guida all'acquisto
08/07/2019 Maria Antonia Frassetti 61857

Ottimo alleato sia in estate che in inverno, il deumidificatore portatile contribuisce ad un clima sano e asciutto in casa. Oggi ti spiego il funzionamento e l’utilità di questo elettrodomestico.

Hai presente, soprattutto in inverno, quelle orribili macchie scure che si formano talvolta sulle pareti negli angoli delle camere e i vetri gocciolanti degli infissi? Oppure quei rigonfiamenti, come bolle in procinto di esplodere, che sollevano la vernice o l’intonaco dai muri? Per non parlare del caldo afoso e appiccicoso che si percepisce d’estate anche dentro casa? Ecco, tutte queste situazioni hanno come minimo comune denominatore l’umidità, una variabile ambientale che può influire negativamente sul nostro benessere e sullo “stato di salute” degli spazi in cui viviamo. Per questo motivo, non va sottovalutata.

Ma cos’è questa tanto temuta umidità? Non è altro che vapore acqueo presente nell’aria, la cui “quantità” può variare a seconda dei locali. Ad esempio, il bagno e la cucina sono gli ambienti in cui di norma si consuma e si produce più acqua, che resta nell’aria sotto forma di vapore. Anche i ripostigli o i locali lavanderia sono zone particolarmente umide della casa, perché è qui che si stendono i panni bagnati ad asciugare e non è presente un grande ricambio d’aria. Non sempre l’umidità si vede, eppure c’è e si percepisce. Per combatterla, si può ricorrere ad un valido alleato: il deumidificatore portatile. Ti spiego come funziona e a cosa serve.

Scopri tutti i deumidificatori portatili

Il deumidificatore: come funziona

Il deumidificatore portatile – come è facilmente intuibile dal nome stesso – ha la funzione di deumidificare una stanza, cioè di togliere l’umidità in eccesso nella stanza in cui viene collocato. Di norma, non è un apparecchio molto ingombrante ed è portatile, così da poter essere trasportato facilmente da un punto all’altro della casa senza particolari difficoltà, a seconda delle necessità. Ma, nello specifico, qual è il funzionamento del deumidificatore?

Il meccanismo è molto semplice e l’effetto immediato. Infatti, una volta attaccato alla presa di corrente e acceso, l’elettrodomestico inizia ad aspirare l’aria per poi spingerla all’interno con una ventola verso una serpentina di raffreddamento che agisce mediante un gas refrigerante. In questo modo, per effetto della differenza di temperatura, il vapore acqueo presente nell’aria si condensa e l’acqua che ne deriva viene riversata in un serbatoio o in una vaschetta di raccolta da svuotare quando si riempie totalmente. A questo punto, l’aria viene riemessa all’esterno “ripulita” e rigenerata, cioè privata dell’umidità iniziale. 
 

A cosa serve un deumidificatore portatile?

Il deumidificatore, a differenza di un condizionatore o di un termoventilatore, non raffredda né riscalda l’aria circostante. Proprio perché il suo unico obbiettivo è quello di eliminare il tasso di umidità, non agisce direttamente sulla temperatura dell’ambiente, ma solo sulla temperatura percepita. Ad esempio, nei mesi estivi, togliere il vapore acqueo all’aria significa renderla più secca: di conseguenza, la percezione del caldo diminuisce e si ha la sensazione di stare più freschi.

Avere un deumidificatore elettrico è utile non solo d’estate per combattere l’afa (a meno che non si preferisca l’aria refrigerata dei condizionatori), ma anche in inverno per combattere il freddo umido che può caratterizzare le abitazioni isolate male oppure poco soleggiate. Al di là di questi casi, un ambiente eccessivamente umido favorisce la proliferazione di muffe e di batteri che si possono ben vedere sulle pareti di casa sotto forma di macchie scure e aloni, per non parlare dell’odore sgradevole che diffondono. Questo non va considerato un semplice problema estetico, ma anche (anzi, soprattutto) un problema igienico. Tra l’altro, l’umidità rovina mobili e rivestimenti. Non solo: è dannosa per la salute, in quanto favorisce l’insorgere di dolori reumatici e articolari, ma anche raffreddori, allergie varie e asma. E se tutto questo ti sembra poco, ricordati che il deumidificatore può venire in aiuto anche per velocizzare e ottimizzare l’asciugatura del bucato. Pensa agli stendini che sei costretto a lasciare in giro per casa per giorni e giorni, soprattutto in inverno, perché la biancheria fatica ad asciugarsi in modo ottimale.

Attenzione, però. Come per ogni cosa, non bisogna nemmeno esagerare nel senso opposto. Eliminare l’umidità va bene, ma non troppo. Infatti, anche un ambiente eccessivamente secco e asciutto ha le sue controindicazioni. Da un punto di vista medico, infatti, può provocare disidratazione, secchezza delle mucose, mal di gola e problemi respiratori. In linea di massima, la giusta percentuale di umidità nell’aria per garantire il benessere delle persone e degli ambienti in cui viviamo dovrebbe essere compresa fra il 40% e il 50%.

Se vuoi saperne di più, leggi anche "Deumidificatore o condizionatore?"

Deumidificatore Olimpia Splendid - Aquaria Pure 20
- € 39

Capacità deumidificazione: 20 L/24ore; Funzioni: Deumidificazione; Portata d'aria: 180 m3/h; Colore: Bianco;

129,99
- 23%¤ 168,99

+ +
+ +
129,99
- 23%¤ 168,99

Deumidificatore De Longhi - Tasciugo AriaDry Light DNS80
- € 116  gratis Consegna gratuita

Capacità deumidificazione: 7.5 L/24ore; Funzioni: Deumidificazione, Ionizzazione aria; Portata d'aria: Non dichiarata; Colore: Grigio;

252,99
- 31%¤ 368,99

+ +
+ +
252,99
- 31%¤ 368,99

Deumidificatore De Longhi - TASCIUGO ARIADRY MULTI DEX212F
- € 56

Capacità deumidificazione: 16 L/24ore; Funzioni: Asciugatura, Deumidificazione; Portata d'aria: 55 m3/h; Colore: Bianco;

182,99
- 23%¤ 238,99

+ +
+ +
182,99
- 23%¤ 238,99

Deumidificatore Argoclima - DRY NATURE 11
- € 12

Capacità deumidificazione: 11 L/24ore; Funzioni: Deumidificazione; Portata d'aria: 120 m3/h; Colore: Bianco;

116,99
- 9%¤ 128,99

+ +
+ +
116,99
- 9%¤ 128,99